Kendo: Storia e Tecniche Base del famoso Arte Marziale Giapponese

0
101

Benvenuti nell’articolo interamente dedicato all’arte marziale giapponese del Kendo: Storia e Tecniche Base.

Il Kendo è un’arte marziale tradizionale giapponese, sviluppatasi dalla tecnica guerriera dei samurai. Fondata sul concetto di “Way of the Sword”, ovvero la “via della spada”, il Kendo si basa sull’utilizzo di spade di bambù, simili alle vere spade giapponesi, denominate Shinai.

Storia del Kendo

La storia del Kendo risale all’era feudale giapponese, in cui la classe guerriera dei samurai sviluppò tecniche di combattimento corpo a corpo. Nel XVII secolo, queste tecniche vennero codificate e diffuse in tutto il Paese, venendo incluse all’interno del curriculum delle scuole di arti marziali giapponesi.

Nel corso del XIX secolo, il governo giapponese proibì la diffusione delle arti marziali, in quanto ritenute pericolose e sconvenienti per l’immagine del Paese. Tuttavia, nei primi del Novecento, il Kendo venne rivalutato e reinterpretato come uno strumento per coltivare il carattere e la disciplina degli individui, contribuendo alla formazione di una società civile e pacifica.

Le tecniche base del Kendo

Il Kendo si basa sull’utilizzo di una serie di tecniche che prevedono l’utilizzo della spada di bambù, il Shinai. Tra le principali tecniche del Kendo, troviamo il Men (colpo alla testa), il Kote (colpo al polso), il Do (colpo al dorso) e il Tsuki (colpo al petto).

La pratica del Kendo

La pratica del Kendo prevede l’utilizzo di un equipaggiamento specifico che include la spada di bambù, il cuore dell’attrezzatura, oltre a un set di armature protettive. La pratica del Kendo richiede un allenamento costante e intensivo, che permette di sviluppare una serie di competenze ineguagliabili, tra cui la concentrazione, la determinazione e la forza mentale.

  • Concentrazione: la pratica del Kendo richiede un elevato livello di concentrazione, in grado di aiutare il praticante a mantenere un atteggiamento mentale positivo durante la gara;
  • Determinazione: la pratica del Kendo richiede una grande determinazione, necessaria per affrontare gli avversari con coraggio e rispetto;
  • Forza mentale: la pratica del Kendo permette allo studente di sviluppare una grande forza mentale, in grado di affrontare le sfide della vita quotidiana con un atteggiamento mai domo.

Il Kendo rappresenta uno degli esempi più significativi delle arti marziali giapponesi, che hanno permesso di sviluppare una serie di competenze e di valori positivi. Grazie alla pratica costante e intensiva del Kendo, ogni studente può sviluppare la propria forza mentale, la determinazione e la concentrazione, in grado di aiutare a superare le sfide della vita quotidiana.

La scuola di arti marziali Kendokan Budo Cava ASD è uno dei centri di riferimento dell’arte marziale del Kendo in Italia. Se desideri approfondire la conoscenza di questa affascinante pratica e sviluppare le tue competenze, non perdere l’opportunità di contattare la Kendokan Budo Cava ASD e di partecipare alle sue lezioni!

Unisciti alla comunità del Kendo e scopri tutti i tesori dell’arte marziale giapponese!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here