L’Associazione Tiro a Segno Nazionale (Tsn) a Cava de’ Tirreni: “Sogniamo un grande poligono”

"Oggi il nostro sport è uno dei più sicuri da un punto di vista di infortuni fisici considerata la costante vigilanza nel corso dell’attività e anche dal punto di vista statistico non ci sono stati mai incidenti che possano far preoccupare chi si avvicina alla nostra attività"

0
122
L’Associazione Tiro a Segno Nazionale (Tsn) a Cava de' Tirreni:

Da un’istituzione che mirava all’addestramento militare dei cittadini a uno sport adatto a tutti. Un punto di riferimento per tutti coloro che hanno la volontà per passione o che necessitano per lavoro di saper maneggiare un’arma. Questa l’evoluzione dell’Associazione Tiro a Segno Nazionale a Cava de’ Tirreni. L’Associazione si trova in via Gino Palumbo, 20.

L’Associazione Tiro a Segno Nazionale (Tsn) a Cava de’ Tirreni: “Sogniamo un grande poligono”

“Ho cominciato da ragazzo. – ha raccontato il presidente Vincenzo Rossi – Avevo la predisposizione e la passione per questo sport tant’è che avevo già giocattoli di questo tipo poi ho perfezionato le mie abilità arrivando a vincere per ben due volte il titolo di Campionato Italiano delle sezioni, prima con quella di Castellammare di Stabia e poi con quella di Cava nel ’95 ed è da precisare che all’epoca non avevamo un poligono di tiro ma eravamo costretti ad allenarci in maniera molto artigianale, sfruttando garage scantinati e terreni liberi”.

Poi aggiunge: “Il nostro sogno come associazione su Cava de’ Tirreni  è un poligono di tiro con strutture regolari in grado di poter sostenere sia l’afflusso di ragazzi cavesi che di zone limitrofe per questo siamo alla ricerca di suoli o di strutture già predisposte”.

“Non si parlerà più di armi ma di attrezzi”

Alla base di quest’associazione e di questo sport c’è grande attenzione alla sicurezza, di fatti il presidente Vincenzo Rossi e la sua collaboratrice Aurora Ronca precisano: ”A prescindere dalla disciplina intrapresa vi sarà sempre un istruttore, sia per la parte istituzionale, che per la parte sportiva, dove non si parlerà più di armi ma di attrezzi, in quanto i certificati vengono rilasciati da istruttori inseriti all’interno dell’albo.”

“Noi insegniamo agli adulti e ai ragazzini e a quest’ultimi specifichiamo sempre come prima cosa che l’arma nel caso si parla di istituzioni e l’attrezzo sportivo nel caso si parli di sport va sempre considerata carica anche se si è sicuri che non lo sia e che va sempre puntata nella zona sicura. (il bersaglio)”. Aggiunge il presidente: “Da precisare che la parte sportiva inizia con l’aria compressa. Le armi funzionano sfruttando l’aria compressa che espelle a una certa velocità palline di piombo per cui usarle non risulta essere pericoloso.

Oggi il nostro sport è uno dei più sicuri da un punto di vista di infortuni fisici considerata la costante vigilanza nel corso dell’attività e anche dal punto di vista statistico non ci sono stati mai incidenti che possano far preoccupare chi si avvicina alla nostra attività”.

“Praticare il tiro a segno ti permette di entrare in un gruppo”

“Praticare il tiro a segno ti permette di entrare in un gruppo. Non è una gara contro uno, al contrario vi è una competizione contro sé stessi e i propri limiti in quanto si cerca di migliorare sempre le proprie prestazioni.” “Questa non-rivalità crea un clima pacifico dove si può migliorare anche solo confrontandosi con altri atleti”. L’associazione al momento si occupa di 170 atleti, escluse le forze dell’ordine.

Mette a disposizione di chi vuole provare 3 incontri di prova, dopo di che bisogna fare l’iscrizione che varia in base all’età, i ragazzini dai 10 anni pagano 10 euro annuale quindi da gennaio a dicembre. Nella fascia successiva 15 euro, il ragazzo juniores che paga 50 euro, dai 16 fino ai 20, e dai 20 in poi si arriva a 65 euro annui.

A prescindere dall’età, l’iscrizione è d’affiancare a un certificato medico che ne accerti lo stato di buona salute psicofisica. Se parla di disciplina sportiva invece si paga solamente l’iscrizione annuale vengono qui seguiti dal loro allenatore e portano a termine il loro allenamento. Qualsiasi altra informazione sull’associazione è disponibile sul loro sito internet.

Daniele Margarita

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here